Skyline Riviera dei Cedri

Esperienza Tra le Onde

in Barca con Aperitivo

Tra l'Isola di Dino e l'Arcomagno

Durata
6 Ore

Punti d'Interesse dell'Itinerario

  • Gita in Barca, visiteremo l’Isola Dino, la maggiore delle due isole calabresi sul mar Tirreno, entreremo nella Grotta Azzurra così chiamata per le sue particolari acque.
  • Arcomagno, Scenario seducente, una spiaggia silenziosa, nascosta e solitaria,cornice di roccia viva, che al suo interno ha una sorgente d’acqua dolce, e davanti un mare cristallino dove tuffarsi.

Come si svolge l'esperienza:

Durante la gita in barca, visiteremo l’Isola Dino, la maggiore delle due isole calabresi sul mar Tirreno, entreremo nella Grotta Azzurra così chiamata per le sue particolari acque e la Grotta del Leone con il suo inaspettato guardiano. Corteggeremo il frontone dell’isola, parte occidentale della stessa. Spostandoci sul lato nord dell’isola noteremo numerose insenature tra le quali spiccherà la suggestiva Grotta del Monaco dove potrete ammirare ciò che nel tempo l’acqua è stata capace di imprimere nella roccia; Tutto ciò sormontato da una fitta vegetazione fatta da lecci, mirto, piccole palme nane e graziose primule palinuri. La navigazione prosegue verso la costa di San Nicola Arcella in modo da poter ammirare l’Arcomagno.


  

Escursione in Barca, con aperitivivo

Durante la gita in barca, visiteremo l’Isola Dino, la maggiore delle due isole calabresi sul mar Tirreno, entreremo nella Grotta Azzurra così chiamata per le sue particolari acque e la Grotta del Leone con il suo inaspettato guardiano.

Corteggeremo il frontone dell’isola, parte occidentale della stessa. Spostandoci sul lato nord dell’isola noteremo numerose insenature tra le quali spiccherà la suggestiva Grotta del Monaco dove potrete ammirare ciò che nel tempo l’acqua è stata capace di imprimere nella roccia; Tutto ciò sormontato da una fitta vegetazione fatta da lecci, mirto, piccole palme nane e graziose primule palinuri. La navigazione prosegue verso la costa di San Nicola Arcella in modo da poter ammirare l’Arcomagno meta ambita per il suo maestoso arco che incornicia una baia da fiaba, il porticciolo naturale di San Nicola Arcella, Torre Crawford chiamata così in onore dello scrittore Francis Marion Crawford che la scelse nei suoi lunghi soggiorni e Torre Dino divenuta ora un B&B, la baia del “Zuongolo”, l’“orecchio di Francidormo”, punta Dino e la baia del Carpino, confine tra San Nicola Arcella e Scalea. Sosta prevista di circa 45 minuti nella baia del Saraceno. A bordo della motonave a sorpresa un piccolo aperitivo


  

Arcomagno San Nicola Arcella

La spiaggia di San Nicola Arcella Arcomagno è sicuramente una delle destinazioni più apprezzate dell’alto tirreno calabrese e tra le spiagge più belle della Calabria. Uno sperone di roccia alta circa 100 metri sul livello del mare, offre un panorama mozzafiato sull’incantevole costa calabrese, abbracciando la vicina Isola di Dino e il circondario che comprendo l’intero golfo di Policastro. La piccola spiaggetta della Marinella è la più vicina per arrivare all’Arco Magno di San Nicola Arcella, noto anche come Grotta del Saraceno. Un vero monumento naturale, scolpito dall’effetto erosivo del mare nel corso dei secoli.

Sappiate che la striscia di spiaggia della Marinella di San Nicola Arcella è occupata per la maggior parte dagli ombrelloni dei lidi che offrono servizio parcheggio auto, bar, ristorazione e ombrelloni. La parte centrale e la zona ubicata proprio ai piedi del costone roccioso è la spiaggia libera di San Nicola Arcella che si affolla, inevitabilmente, in poco tempo, soprattutto in alta stagione. Ma non demordete, un posto salta fuori sempre. Sulla stradina che costeggia il mare è presente un parcheggio a pagamento gestito da alcuni ragazzi. Le spiagge libere di San Nicola Arcella sono davvero poche, come già detto e gli spazi si alternano tra i pezzi di lido privati. La spiaggia libera centrale è sabbiosa, mentre, al contrario, il tratto finale è costituito prevalentemente da ciottoli e parte di scogliera. La spiaggia finale, soprattutto per la presenza dei massi, è forse la preferita dai bagnanti, molto probabilmente per le vicinanze con il costone roccioso e la Grotta dell’Arco Magno o del Saraceno.


  


Altre Esperienze che Potrebbero Interessarti

Rafting

Discesa sul fiume Argentino.

Avete mai pensato di provare l'esperienza unica di discendere un torrente selvaggio in piena sicurezza?

Scopri di più

Volo in Parapendio

Spiaggia dell'Arcomagno.

Esperienza unica! il piacere di planare tra Calabria e Basilicata

Scopri di più

Esperienza Spirituale

San Ciriaco e Madonna della Neve.

Una bellissima esperienza che riempe l'anima di luce e serenità, costeggeremo il mare lungo la ss18.

Scopri di più