Skyline Riviera dei Cedri

Esperienza Tra le Onde

in Barca Tra le Isole

la Riviera dei Cedri vista dal Mare

Durata
6 Ore

Punti d'Interesse dell'Itinerario

  • Isola di Dino, da Scalea ci dirigiamo verso l'isola per ammirare la Scogliera.
  • Scalea , Attraverseremo tutta la battigia della località Scaligena.
  • Santa Maria del Cedro, ammireremo la località patria del "Frutto Sacro" il Cedro.

Come si svolge l'esperienza:

La Gita comincia con una baia da fiaba, il porticciolo naturale di San Nicola Arcella, Torre Crawford chiamata così in onore dello scrittore Francis Marion Crawford che la scelse nei suoi lunghi soggiorni e Torre Dino divenuta ora un B&B, la baia del “Zuongolo”, l’“orecchio di Francidormo”, punta Dino e la baia del Carpino, confine tra San Nicola Arcella e Scalea.


  

Isola di Dino

Per chi ama il mare non si può non partecipare ad un viaggio affascinante nelle varie grotte della bellissima isola Dino la più grande delle uniche due isole della Calabria.

Durante la gita in barca, della durata di circa 3 ore, si costeggerà la parte occidentale dell’isola e proseguendo per San Nicola Arcella si potrà ammirare l’Arcomagno che, con il suo arco imponente, incornicia la baia del Saraceno di San Nicola Arcella dove si terrà un piccolo aperitivo a sorpresa durante una sosta di circa 45 minuti.


  

Scalea - Scogliera

E' un angolo suggestivo dell'alto Tirreno cosentino. Da questo punto si prosegue fino a Cirella in un lungo litorale di sabbia e ciottoli.

E' un posto suggestivo. Uno dei pochi tratti di spiaggia libera nel centro di Scalea.

La scogliera dell'Ajnella è una linea di demarcazione fra la costa frastagliata che arriva fino a San Nicola Arcella, con tante grotte e piccole spiaggette, e il lungo litorale di circa otto chilometri che si estende verso sud. Chi si ferma all'Ajnella ha la possibilità di godere della vista della Torre Talao a poche centinaia di metri e contemporaneamente si trova in una posizione centrale con tutti i servizi.

Chi è un po' più esperto, se il mare non è agitato, può spingersi al largo ed avere la possibilità di raggiungere alcuni anfratti e piccole spiaggette a nord dell'Ajnella.


  

Santa Maria del Cedro

Una delle Località calabresi con le spiagge più grandi, che si estendono per circa 3 km.

Il primo insediamento sviluppatosi nell'attuale area comunale fu la grande città magnogreca di Laos, fondata dai sibariti a seguito della distruzione della loro città da parte di Crotone nel 510 a.C.; secondo il grande storico romano Strabone, Laos era grande quanto Pompei. L'attuale Santa Maria del Cedro fu fondata nel XVII secolo dagli abitanti di una località preesistente, Abatemarco, a seguito di un'alluvione che distrusse il borgo. Appartenne al feudo dei Brancati di Napoli, assieme alle località confinanti di Orsomarso, Grisolia e Marcellina (quest'ultima parte oggi del comune) fino a tempi recenti.


  


Altre Esperienze che Potrebbero Interessarti

Cirella - Diamante

Percorso Enogastronomico.

I Ruderi di cirella e la chiesetta della Madonna, poi Diamante per Sapori e Tradizione, tra gli scogli.

Scopri di più

Volo in Parapendio

Spiaggia dell'Arcomagno.

Esperienza unica! il piacere di planare tra Calabria e Basilicata

Scopri di più

Esperienza Spirituale

San Ciriaco e Madonna della Neve.

Una bellissima esperienza che riempe l'anima di luce e serenità, costeggeremo il mare lungo la ss18.

Scopri di più