Skyline Riviera dei Cedri

Esperienza Culturale

Gusto, ruderi e murales

Degustazione tra Ruderi e Murales

Durata
4 Ore

Punti d'Interesse dell'Itinerario

  • Ruderi Cirella, Cirella conserva i resti della città di origine medioevale.
  • Diamante, è conosciuta anche come la città dei murales, dai numerosi dipinti che si possono ammirare passeggiando per i vicoli del centro storico.
  • Maierà, I prodotti tipici di casamaierà, oggi, per sottolineare lo stretto rapporto col territorio.

Come si svolge l'esperienza:

Questa esperienza parte dai ruderi di Cirella e la Chiesetta della Madonna, dopo aver visitato l'antico borgo medievale ci spostiamo a Maierá, suggestivo paesino collinare che affaccia sul mare, dove ci attende una degustazione di prodotti tipici. Proseguiamo costeggiando le stupende spiagge in direzione Diamante dove ad attenderci troveremo i famosi murales che impreziosiscono i suggestivi vicoletti, in fine ci godremo una stupenda passeggiata sul Lungomare gustando un buon gelato o per i più affamati un ricco aperitivo.


Ruderi di Cirella

Il promotorio che propende verso il mare, naturalmente difeso, ospita sulla sua sommità i resti dell'antica "Cerillae". È un antico borgo medievale, con struttura arroccata tipica dei centri bizantino-normanni dell'alto Tirreno calabrese, come ad esempio Scalea e Amantea. Risulta che nel 649 al Sinodo di Papa Martino I prese parte un Romanus Episcopus Cerellitanus, e ciò consente di affermare che Cirella costituiva un importante punto di riferimento nell'organizzazione della Calabria in quanto sede diocesana.

Le strutture testimoniano la fondazione del borgo in epoca bizantina, ma la fase principale è rappresentata dall'arrivo normanno in Calabria, seconda metà dell'XI secolo.
Nel XIII secolo, in piena età sveva, l'abitato venne protetto con una doppia cinta muraria, e successivamente, nel XIII-XIV secolo, durante il periodo angioino, ricevette ulteriori ampliamenti. Alcuni testi indicano la fondazione del castello ad opera del principe Carrafa nel XVIII secolo.
Un documento di apprezzo testimonia che il castello aveva cortile, sala grande, stalla et fundico, carcere, stanza per grani et servimenti, cocina e forno, torre con cisterna.


  

Diamante

Fonti storiografiche diverse documentano insediamenti già dai tempi dei Focesi e dei Romani. Le prime notizie sulla nascita di un vero e proprio nucleo abitato nei luoghi di Diamante risalgono al 1500, allorquando il Principe Sanseverino ordinò la costruzione di una postazione difensiva per contrastare le incursioni saracene.

Le caratteristiche particolari di questo agrume nella sua varietà autoctona denominata cedro liscio di Diamante (di grosso taglio e profumata, destinata in gran parte alla canditura), lo resero unico e conosciutissimo sul mercato mondiale; grazie alla sua massiccia esportazione verso Israele e gli Stati Uniti, dove era usato dalle comunità ebraiche che in occasione della festa dello Sukkot inviavano i propri Rabbini a selezionarlo, il cedro divenne una voce economica consistente del bilancio della comunità.
La cittadina, stagliandosi sul mare, ha come prerogativa turistica la valorizzazione della costa, fonte di attrazione ed interesse che negli anni ha spinto numerosi turisti a visitare la cittadina e le sue spiagge. Ciò che ritrae Diamante come una cartolina è il famoso Lungomare Vecchio, soprastante la scogliera antistante il porto, che imponente e curato nei dettagli ospita migliaia di persone ogni estate.


  

Casamaierà per prodotti tipici degustazioni/aperitivo

Casamaierà nasce nel 2003 dalla passione per la cucina calabrese e per i prodotti tipici di questa terra gioiosa, calda e soprattutto accogliente
Tutti i prodotti sono realizzati con metodi artigianali e nel rispetto della tradizione. Il nome "Casamaierà", deriva dalla bontà unica dei prodotti fatti a mano e dalla gioia di poterli ammirare ed assaporare a tavola.
Dalla collina che tanto ha dato all’economia rurale ed artigiana, casamaierà, ha derivato i prodotti della terra custodendoli come perle rare riportandoli con sapiente trasformazione alla gioia dei primitivi gusti e sapori.


I prodotti tipici di casamaierà, oggi, per sottolineare lo stretto rapporto col territorio che li produce e li trasforma, in molti, li definiscono giacimenti gastronomici.
Del legame tra territorio, tradizioni, usi e abitudini gastronomiche, casamaierà, ha fatto una precisa filosofia aziendale. Ha valorizzato antiche ricette e risorse locali, ha prodotto con passione autentici gioielli gastronomici che fa degustare e vende nel laboratorio che ha sede in Maierà, nelle vicinanze del Museo della pietra, delle tradizioni contadine, dell'arte presepiale. Casamaierà si trova inoltre a quattro passi dal centro storico e dal palazzo Ducale sede del Museo del Peperoncino unico al mondo.
Casamaierà ha dato vita ad una autentica e raffinata officina del gusto, offrendo una occasione golosa per il visitatore della Calabria che vuole portarsi via i profumi ed i sapori di questa terra.


Altre Esperienze che Potrebbero Interessarti

Percorso Storico

Dal Paleolitico Superiore ad Oggi.

Torre Talao, Parco Laos , e Papasidero per visitare la Grotta del Romito.

Scopri di più

Esperienza Spirituale

San Francesco e Reliquie San Valentino.

Cappella del Convento a Belvedere Marittimo e Santuario di San Francesco di Paola.

Scopri di più

Scalea - Praia a Mare

In barca tra le Isole calabresi.

Tra l'Isola di Cirella e l'Isola di Dino, da Scalea un'escursione lungo la riviera dei cedri.

Scopri di più